PERCHE’ IL SUPERENALOTTO, L’EUROJACKPOT e SI

VINCE TUTTO?

Perche-superenalotto

Perche-superenalotto

Molti di voi si chiederanno il perche’, con tutti i giochi che ci sono disponibili e con una maggiore probabilità di vincita, il collettivo etico si basa sul Superenalotto, l’Eurojackpot e Si vince tutto?

Paradossalmente, la risposta sta proprio nella bassa probabilità di vincita, però nella possibilità di un importo molto elevato da dividere.

 

Il nostro collettivo etico, come più volte spiegato, si basa sulla condivisione della fortuna (luck sharing). Per vincere una grossa cifra al Superenalotto, o all’Eurojackpot e a Si vince tutto  ci vuole una gran fortuna, quindi, più persone vengono direttamente e attivamente (non passivamente) coinvolte, più la probabilità di beccare un partecipante fortunato aumenta. Essendo questa fortuna condivisa, ne gioiranno anche tutti gli altri.

 

Ecco che, se una vincita dipende dalla fortuna di un partecipante, tanto vale scegliere un gioco dove la vincita è molto sostanziosa. La fortuna non fa calcoli quantitativi, c’è o non c’è.

In caso di colpo fortunato, è meglio dividersi 10.000 euro o 1.000.000 di euro?

Un qualsiasi collettivo superenalotto che trovate in giro, è basato su un sistema organizzato dall’alto. Chi vi aderisce lo fa passivamente.

Se la fortuna decide di baciare qualcuno, lo fa in base alle sue attività e non passività. In pratica bisogna sperare che la fortuna abbia sorriso a chi ha elaborato il sistema nel collettivo superenalotto. Nel nostro collettivo, ogni partecipante, essendo attivo, spera nel colpo di fortuna di uno fra gli altri e non di uno sopra gli altri.

 

In un collettivo superenalotto classico viene incentivata l’individualita’ (compra più quote per vincere di piu’)

Nel collettivo etico viene incentivata la condivisione (porta più amici per condividere la loro fortuna)

Nel collettivo etico non ha senso spendere per una quota in piu’ (infatti non è ne prevista ne richiesta), ha più senso spendersi per portare un partecipante in piu’.

Lo ripeterò fino allo sfinimento. Il collettivo etico punta sul colpo fortunato di un singolo partecipante attivo e la vincita viene condivisa fra tutti, punto.

Comunque, a beneficio di chi tituba, nel Superenalotto e negli altri giochi,  sono previste anche vincite minori, anche se non sono queste il vero obiettivo.

 

Da non dimenticare, infine, gli altri aspetti positivi del collettivo etico.

– basso impegno finanziario (dai 35 ai 40 euro mensili);

– 10% della vincita a colui che ha totalizzato più vincite.

Chissa’ quando la fortuna capita e a chi? Se ci mettiamo assieme ne saremo tutti avvolti.

Ricordate sempre che è meglio vincere (condividere) assieme che perdere da soli.

 

Perche-superenalotto

Perche-superenalotto